Calcificazioni della spalla: i dolori si sciolgono nell’acqua.

La tecnica del lavaggio eco-guidato può risolvere il dolore acuto alla spalla dovuto alle calcificazioni.

Le calcificazioni della spalla sono una condizione frequentemente diagnosticata che colpisce una popolazione tra i trenta e i cinquant’anni ed è presente in una percentuale variabile dal 7% al 50% dei pazienti con dolore alla spalla.

Anche se è una patologia auto-limitante (che si risolve comunque da sola), i sintomi della calcificazione della spalla possono essere molto gravi e durare per molto tempo. La conseguenza è un peggioramento della qualità della vita e del riposo notturno.

Non c’è un consenso su quale sia il trattamento migliore per risolvere la calcificazione della spalla, altrimenti detta tendinite calcifica. Alcuni studi recenti hanno tuttavia dimostrato che un lavaggio della calcificazione sotto guida ecografica può consentire un’efficace risoluzione al problema.

Ma cerchiamo di approfondire l’argomento per capire quale sia la causa del dolore ed analizzare le possibili soluzioni.

Le cause e i sintomi delle calcificazioni della spalla.

La causa della tendinite calcifica non è chiara, ma si possono considerare tre stadi della patologia.

Un primo stadio calcifico in cui si determina un deposito di calcio all’interno del tendine. Una fase intermedia di riposo stabile. Una fase finale di assorbimento, in cui il calcio si sgretola e viene digerito.

I sintomi si intensificano generalmente nell’ultima fase e si manifestano con dolore nella regione del deltoide, particolarmente grave durante la notte o dopo l’attività fisica.

I trattamenti delle calcificazioni della spalla.

Dato che la patologia è auto-limitante, il trattamento è preferibilmente non chirurgico e si basa sulla fisioterapia e sull’uso di farmaci antinfiammatori. Nei pazienti con sintomi molto gravi o persistenti è tuttavia possibile una terapia più invasiva. Molti trattamenti sono stati suggeriti come efficaci tra cui infiltrazioni con cortisonici, terapia con onde d’urto, perforazione e lavaggio, ionoforesi con acido acetico, trattamenti chirurgici.

Il lavaggio e le infiltrazioni sono tra le tecniche più frequentemente utilizzate.

L’infiltrazione è molto facile da eseguire con un basso livello di complicazioni, un costo ridotto e nessuna necessità di particolari attrezzature. Per questo è il trattamento più frequentemente proposto.

Questa procedura però non cambia in alcun modo la storia clinica della patologia. Secondo alcuni studi inoltre potrebbe rallentarne la risoluzione riducendo l’apporto ematico che ne favorisce l’evacuazione.

Il lavaggio eco-guidato: cos’è e quali sono i vantaggi?

Il lavaggio è un trattamento più invasivo dell’infiltrazione. Necessita di una maggiore preparazione ed equipaggiamento dato che richiede un sistema di guida ecografico non sempre disponibile ovunque. Comporta inoltre un dispendio di tempo maggiore.

Tale procedura consiste nell’inserimento di uno o due aghi all’interno della calcificazione mediante la guida ecografica. Una volta centrata la calcificazione, si cominicia un lavaggio con acqua calda (fisiologica sterile) in grado di sciogliere la maggior parte delle calcificazioni. In un solo trattamento (contro tre trattamenti minimo di onde d’urto) con una procedura ambulatoriale e in anestesia locale di circa mezz’ora, il problema della calcificazione può essere stabilmente risolto.

La procedura non provoca dolore. In pochi giorni permette un recupero completo dal punto di vista del dolore. E’ di pari efficacia rispetto a tecniche dolorose (onde d’urto) o più invasive (rimozione in artroscopia).

Uno studio olandese ha misurato l’efficacia della procedura di lavaggio eco-guidato.

Uno studio clinico randomizzato controllato è stato eseguito in Olanda presso il centro universitario di Leiden. I risultati sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista The American Journal of Sports Medicine nel numero di luglio 2013.grafico calcificazioni della spalla La popolazione oggetto di studio è stata divisa in due gruppi. Un primo gruppo che ha eseguito un’infiltrazione eco-guidata con cortisone. Un secondo gruppo che ha eseguito un lavaggio eco guidato. Tutti i pazienti sono stati rivisti a sei settimane, tre mesi, sei mesi e un anno dopo procedura e valutati a ogni visita mediante specifici questionari.

I risultati di questo studio hanno dimostrato che un anno dopo l’intervento entrambe le procedure avevano portato un miglioramento clinico e radiografico. I risultati del lavaggio però si sono dimostrati significativamente maggiori in termini di riassorbimento della calcificazione e punteggi ai test clinici più elevati.

In particolare si dimostra come anche se il trattamento con una sola infiltrazione sotto-acromiale possa risolvere i sintomi nell’immediato, il miglioramento funzionale si mantiene stabile solo se la calcificazione viene eliminata con il lavaggio ecoguidato.

Questo studio dona nuova forza a chi sostiene l’efficacia del trattamento eco-guidato per il lavaggio delle calcificazioni. E’ una solida base scientifica per dimostrare il vantaggio di questa procedura sulla sola infiltrazione con cortisonico subacromiale.

Tutte le calcificazioni della spalla possono essere lavate con successo?

Chi soffre di una forma di tendinite calcifica della spalla e vuole ottenere un risultato in termini di dolore, trova nel lavaggio eco-guidato uno dei trattamenti più efficaci in termini di costo-rischio-beneficio .

Purtroppo solo alcune delle calcificazioni della spalla possono essere trattate con un lavaggio eco-guidato. Infatti alcune calcificazioni sono millimetriche ed impossibili da centrare con un ago. Altre sono troppo grosse e dure per essere aspirate. Non esiste quindi un unico trattamento possibile, ma una serie di trattamenti che il vostro medico potrà suggerirvi sulla base del vostro specifico problema.

Una cosa è certa: se la vostra patologia è adatta al lavaggio, questa procedura è sicuramente la migliore in termini di risultato.

 

Calcificazioni della spalla: i dolori si sciolgono nell’acqua. ultima modifica: 2014-05-07T17:06:27+02:00 da Dott Lorenzo Castellani

Desideri richiedere una visita con il dottor Lorenzo Castellani?

Il dottor Lorenzo Castellani, Chirurgo Ortopedico

visita a Milano - Firenze - Empoli - Prato

Contattaci al numero

388 799 13 56

Tutti i giorni dalle 13 alle 16

Oppure se preferisci visita la pagina dei contatti e compila il nostro Form: ti ricontatteremo entro 48 ore per prenotare una visita

INIZIA A DIGITARE E PREMI INVIO PER CERCARE